Cosa accomuna, in negativo, Android e Ios? Forse, la cosa peggiore che potevamo ipotizzare è quella delle falle di sicurezza, che manifestano evidenti pericoli per la privacy. E, inoltre, le principali aziende non sembrano preooccuparsi troppo della perdita delle informazioni dei dati personali, creando situazioni di pericolo.

L’allarme è stato recentemente lanciato da Zscaler. società di sicurezza informatica sul web. Oggi, infatti, le app possono essere realizzata da sviluppatori indipendenti, anche semplici ragazzi che non alcun alcun fondamento di tutela della Privacy.

Dunque,  la perdita dei dati ed il loro possibile riutilizzo in rete rappresentano uno spiacevole problema al quale è necessario prendere i dovuti provvedimenti.

Le statistiche rivelano che  la perdita della privacy è legata allo 0,3%. i metadati persi, come l’imei, i dati della Sim Card, il MAC o il numero di rete possono essere utilizzati per prendere il controllo del dispositivo, per attività di spionaggio, per crackin o attività di spamming/pishing.

Con un attacco Denial of Service, violare un device diventa un gioco da ragazzi. E purtroppo, le eventuali contromisure non partono sicuramente dalle proposte degli sviluppatori.